Approfondimenti

3 gennaio 2018

Vi presento Christopher Robin: com’è nato Winnie the Pooh?

di Francesco Farsoni
Continua a leggere
Vi presento Christopher Robin: com’è nato Winnie the Pooh?

Oggi, 3 gennaio, esce nelle sale Vi presento Christopher Robin per la regia di Simon Curtis (Tracey Takes onOld Times).

Interpretato da Domhnall Gleeson e Margot Robbie, che si incontrano sul set dopo Questione di tempo (2013), e distribuito da 20th Century Fox, il film biografico è ispirato ad una toccante vicenda reale. Narra la storia del complesso rapporto tra lo scrittore A. A. Milne, creatore del simpatico orsetto Winnie the Pooh, e il figlio Christopher Robin.

Dopo aver partecipato alla prima guerra mondiale con tutto il suo carico di orrori Milne cerca di ricostruire la propria esistenza nella quieta serenità della vita campestre del Sussex ma la moglie, affascinata dalla vita di città, lo abbandona solo con il figlio. Per distrarre il piccolo e lenire la sua sofferenza, lo scrittore inventa le storie che hanno per protagonista la banda di Winnie the Pooh che poi pubblicherà grazie all’aiuto di un amico disegnatore.
Il rapporto padre-figlio si sviluppa e si avvita in questo complesso gioco di equilibri tra finzione e realtà, ma è alterato quando le storie create dal padre diventano patrimonio di tutti dopo la pubblicazione. Il figlio non riesce ad accettare di venire trasformato in un pupazzo ed esposto alla morbosa curiosità della gente e dei giornali.

La pellicola cerca di evidenziare la drammatica contraddizione posta in essere da una situazione tesa ed infelice nella quale, dall’altro lato, ha potuto germogliare un’opera assurta a simbolo di serenità, innocenza e bucolica spensieratezza fondata sulla giocosità del rapporto Uomo-Natura. Un’utopia fiabesca che affascina milioni di lettori e telespettatori grandi e piccini, invitando l’umanità a riscoprire il senso vero della propria esistenza su questa terra. Una regia che ha più volte lasciato il segno, un cast di provata abilità e una storia dolce, triste e delicata lasciano pronosticare un grande successo per questa pellicola e ci fanno consigliare di non perderla.

Winnie The Pooh
Ci sembra a questo punto opportuno dire qualcosa di più su Winnie the Pooh e la sua scatenata banda di amici che tanto hanno donato alla fantasia e ai sogni di tanti bambini (e non solo).
Ideato, come detto, dallo scrittore inglese A. A. Milne e illustrato da E.H. Shepard, il simpatico orsacchiotto della letteratura per ragazzi fece la sua prima apparizione, con il romanzo omonimo, il 14 ottobre 1926. L’opera conobbe un grande successo e fu seguita da altri racconti e romanzi.


La Disney acquisì i diritti sui personaggi e ne trasse diversi film d’animazione che conquistarono un vastissimo pubblico in tutto il mondo. Grazie ai cartoni animati e ai film d’animazione che lo vedono protagonista Winnie the Pooh è uno dei personaggi più amati e conosciuti della celeberrima casa americana.

Ma chi è Winnie the pooh? E’ un orsacchiotto giallo (di pezza) la cui principale occupazione è magiare miele e comporre poesie, vive in una vecchia quercia sotto il nome di Sanders. Condivide le sue avventure con altri amici animali nel Bosco dei Cento Acri quali mamma canguro Kanga, il castoro De Castor, il gufo Uffa, Ih-oh l’asinello, Pimpi il maialino, Tigro la tigre saltellante.

Leggete i libri e non perdete il film!