Instagram look

12 gennaio 2018

Golden Globes 2018: il red carpet diventa nero

di Mirella Picin
Continua a leggere

Le luci si sono spente e i 75esimi Golden Globes si sono appena conclusi. Il red carpet di questa edizione più che red è sembrato un ondata di black. Si perché black is the new mood.
A dar voce alla violenza sulle donne, visti gli accadimenti e le accuse di questo anno, ci hanno pensato le attrici in nero vestite con questa iconica protesta .

La protesta non ha tolto splendore agli abiti visti sfilare. Sono stati comunque sobri, eleganti e impreziositi da dettagli sofisticati.
Tra gli abiti più belli e anche meno banali, vista la facilità con cui si scade con questa tonalità, si trovano come sempre spunti davvero interessanti.

Fasciata in un Dior da sogno, Jessica Biel sceglie un gioco di plisse nude e nero effetto velato e delicato, con una falce di luna su un lato. Capello raccolto morbido e trucco sobrio con linea di eyeliner. Gli orecchini Bulgari sono il suo punto luce. Bellezza e raffinatezza lunare, approvata in pieno!

Saoire Ronan, veste un abito futurista di Versace dalle linee squadrate e una sola manica coperta. Il dettaglio geometrico di strass luminosi parte dalla spallina finisce a punta sul fianco. I gioielli scelti sono firmati Cartier: piccoli pendenti alle orecchie e un bracciale che riprende la luminosità del dettaglio dell’abito. Capello laccato indietro e trucco acqua e sapone, il risultato è di una bellezza aliena e luminosa!

Kate Hudson sceglie il nero, ma con il suo abito Valentino tra le attrici a sfilare è una delle più provocanti e sexy. Una scollatura vertiginosa è protagonista assieme una trama a rete larga dell’abito. La gonna lascia intravedere perfettamente le gambe e un pantaloncino nero attillato a giro coscia. Il suo taglio biondo, cortissimo e androgino contrasta con l’abito molto femminile scelto in un mix che sembra una ricetta azzeccatissima.

Anche Margot Robbie opta per una scollatura mozzafiato, ma lo fa con un più casto abito firmato Gucci. Anch’esso ha delle linee rigorose e viene impreziosito da un disegno creato con una passamaneria e lavorazioni. I fiori argento partono dalla vita e continuano fino al fondo della gonna, venendo ripresi con due dettagli sulle maniche. Il nero ha bisogno di un po’ di luce e di un tocco di creatività! Per Margot un ulteriore tocco colore è il rouge sulle labbra.

Un altro abito degno di essere menzionato per l’estro, è quello indossato da Naomi Campbell. Fasciata da un Jean Paul Gaultier (stilista famoso per abiti artistici), il corpetto dell’abito è costruito e asimmetrico. Sembra essere un insieme di cravatte sovrapposte e cucite assieme. Sul lato destro in singole strisce cadono morbide a terra per favorire l’effetto strascico. La gonna dell’abito è semplice e liscia ed è il tessuto il protagonista, con tocchi cangianti di due tonalità, per un risultato davvero singolare e artistico.

Questi i cinque abiti più particolari della 75esima edizione di Golden Globes, ma ce ne sarebbero molti altri.

Una cosa è certa: se optate per il nero, dovrete ingegnarvi a renderlo meno noioso e scontato possibile. Vero è che il nero sta bene a tutti, ma non tutti sono in grado di portarlo con eleganza e con quel pizzico di innovazione che fa la differenza.

A voi il divertimento e se avete bisogno di altri consigli, visitate il blog di Mirella Picin!